venerdì 18 dicembre 2009

Stà arrivando Natale

Non mi sembra vero, questi giorni sono volati. Il freddo è arrivato e la fa da padrone ed io non vedo l'ora che torni la primavera.
Quest'anno le feste le passo dai miei, andiamo in treno perchè M. non può ancora viaggiare in aereo, devo sistemare la piccola Kira, sperando di ritrovarla al nostro rientro, non posso portarla con noi, primo perchè mia madre non ama i gatti, e secondo perchè lei è così abituata a stare fuori che anche con stò freddo quando è dentro chiede di uscire... si vabbè, non lo chiede ma si siede davanti alla porta del balcone e miagola.
Oggi ci sarà il pranzo con i colleghi per farci gli auguri, ed è il primo sgarro di queste feste, questo un pò mi scoccia, come mi scoccia il dovermi adattare a stili alimentari ormai diversi dal mio, cercherò di limitare i danni e poi ad anno nuovo sarà vita nuova.
Dato che non sò quando tornerò su queste pagine, lascio per chi passa tantissimi auguri per queste ultime feste del 2009.

martedì 1 dicembre 2009

in breve...

... M. è a casa :))))))))))))))))))))))))
... Kira è tornata, ma no ho capito ancora se resta ;)
... la certificazione tanto attesa è arrivata in porto, e adesso mi tocca sgobbare :-DDDD
... Finalmente oggi c'è un pò di sole...

giovedì 26 novembre 2009

Disserzione sulla stagionalità

Questo post l'ho promesso a due persone, che saranno debitamente invitate a leggerlo, però anche gli altri possono leggerlo, io non mi offendo. ;-)
Dovete saper che la sottoscritta è un pò fissata sull'utilizzo di frutta e verdura di stagione, e questo per alcuni semplici motivi:
  • i vegetali che crescono in una stagione sono ricchi di principi nutritivi che aiutano a superare quel periodo di tempo, ad esempio, in estate arrivano a maturazione frutti e verdura di colore giallo, rosso e arancio, che sono ricchi di beta-carotene, che ha una notevole importanza nella formazione della melanina, e quindi dell'abbronzatura (ed ovviamente sapete che l'abbronzatura è una reazione del nostro corpo per proteggerci dai raggi solari); invece in inverno giungono a maturazione le crucifere, che sono ricche di composti a base di zolfo, oltre a vitamine varie che ci fanno affrontare meglio i regalini del tempo freddo ed inclemente,
    Valnet nel suo libro "Cura delle malettie con ortaggi, frutta e cereali" asserisce che il cavolo ha proprietà battericide e per tanto può essere classificato tra gli antibiotici, ma questo se viene mangiato (o se viene usato il suo succo) crudo, la cottura distrugge molte delle sue proprietà.
  • i vegetali che sono "fuori stagione" sono generalmente coltivati in serra, questo significa nella migliore delle ipotesi che il loro ciclo vitale viene alterato modificando il microclima in cui vivono, fornendo luce e calore che nella realtà non esistono; nella peggiore delle ipotesi oltre a quanto detto sopra vengono usati pesticidi e funghicidi, perchè l'ambiente della serra è più favorevole all'insorgenza di malattie e muffe.
Già questo a me basta per farmi scappare a gambe levate da frutta e verdura che mi viene propinata al di fuori del suo periodo naturale. La domanda, ma perchè allora troviamo le melanzane sui banchi del mercato nel mese di novembre? trova risposta nel fatto che la gente per i soldi è disposta a tutto (e parlo dei produttori) e oggi giorno pochi dei consumatori conoscono il periodo vegetativo di frutta e verdura, io mio malgrado mi sono scontrata con problemi alimentari, ma già da ragazzina amavo andare nel bosco a raccogliere more ed altre leccornie.
Ovviamente se uno ha il suo orticello può succedere che le piante in base al clima, producano quelle che sono chiamate "primizie" e "tardizie" così io ho nel giardino ancora delle piantine di peperoncino di caienna con su i peperoncini verdi, ma quest'autunno è stato caldo, così altri possono aver raccolto da poco le ultime melanzane (che magari sono più piccole del normale) ma a breve queste piante che sono annuali, moriranno le loro energie le hanno impiegate nella produzione di frutti e semi per potersi riprodurre quando arriveranno le condizioni ottimali per la loro crescita.
E che dire delle piante perenni, l'albicocco in questo periodo non ha le foglie, avrà quasi sicuramente delle gemme dormienti, che dovranno prendere la giusta dose di freddo e che quando inizieranno ad allungarsi le giornate inizieranno tutta una serie di reazioni chimiche che le porterà a formare i boccioli, e poi a fiorire e a fruttificare, tutto a tempo debito.
Ho letto da qualche parte che fare l'agricoltore significa imparare ad aver aspettare, invece quando mi ritrovo le albicocche a maggio ditemi dove si è aspettato, gli alberi son stati forzati a produrre i frutti, che comunque non sanno di niente, anche perchè spesso nella grande distribuzione la frutta viene raccolta acerba e poi fatta maturare in frigo, e questo non va bene, perchè il frutto maturato sul suo albero si arricchisce di sostanze che lo rendono commestibile, profumato e saporito.
Un altro aspetto dei prodotti fuori stagione è che possono provenire da altri paesi, dove il clima è diverso, e quindi potrei trovare le albicocche che vengono dal Cile, però devo mettere in conto che sicuramente son state raccolte acerbe, che son state irrorate con antifungini, che hanno fatto tanti km per arrivare al banco delle frutta che io sto passando, son disposta a prendere tutte queste potenziali cose negative? io no!
Ma ripeto è una mia scelta, con gli altri posso parlarne, discutere ma ho rispetto delle persone e quindi se mia sorella mi invita a pranzo e mi fa trovare i peperoni a Natale, mi limito a non mangiarli e le dico per l'ennesima volta che non sono di stagione, e se lei mi risponde " ma io li ho visti e mi è venuta voglia" non posso certo romperle la testa... o dite che devo farlo?

martedì 24 novembre 2009

24 novembre

Oggi, è il compleanno di una delle mie nipotine, Auguri S.
Oggi, è martedì, solo 4 giorni mi separano dal riportare a casa M.
Oggi, sono un pò in pensiero per la gatta, ieri non l'ho vista e stanotte non è tornata. Voglio sperare che i miei timori siano solo timori...
Oggi, sono a lavoro, ma c'è poco da fare anche dopo una settimana di ferie

giovedì 19 novembre 2009

Dal lago

E così son qua sul lago di Garda, dopo quattro giorni di grigio e nebbia è finalmente spuntato il sole.
Devo dire che questi luoghi hanno il loro fascino anche con la nebbia, ma col sole sono tutta un'altra cosa!
Mi stò riposando, delle gran dormite, il pomeriggio in compagnia di M. poi la cena e il libro che stò leggendo. Ieri sera piccola variazione, Soled'autunno e Azul son venute fin quì, e abbiamo passato la serata tra chiacchiere e pizza, mi ha fatto molto piacere rivederle... la piccola Sole si sta preparando per il grande passo ed io le auguro tutto il bene del mondo; Azul è tranquilla e sorridente come suo solito, alle prese con i suoi tre gioielli che stanno crescendo.
Voglio bene a queste due donne :-)
Oggi ho fatto un pò di giri, ma la mancanza di compagnia non mi consente di godere a pieno le cose, infatti ho preferito prendere informazioni sulle strutture ricettive per il futuro... e pensare che 10 anni fà me ne andavo in giro per l'Europa da sola, e mi piaceva. Oggi vorrei condividere le cose con una persona in particolare, e quindi dovrò aspettare un pò, ma io non ho fretta ;-)

venerdì 13 novembre 2009

Io di risposte non ne ho

Ci sono cose che ti colpiscono e che inizi ad analizzare quando ormai il pericolo e l'ansia son passati.
Non capisco come la stessa persona possa comportarsi in modo differente in situazioni simili, cerco di spiegarmi meglio;
Il chirurgo con cui ho parlato il giorno dopo l'operazione di M. mi ha spiegato bene quali fossero i possibili iter post-operatori, quando l'ho incrociato si è sempre fermato a dirmi due parole sulla situazione, anche quando non aveva ancora timbrato il cartellino. Per quanto mi riguarda è stato disponibile e cortese. (Cosa che non posso dire nei confronti di alcuni medici che si turnavano nel reparto di rianimazione)
Il giovedì successivo all'intervento di M. è stato operato un altro signore, stesso intervento e stesso chirurgo... orbene il suo comportamento nei confronti della moglie e dei figli di quest'uomo è stato molto più evasivo.
Allora io mi chiedo, ma tu, ti immedesimi nella gente con cui hai a che fare, o ti adatti a quelli che hai davanti? Mi sà che delle due è la seconda! Io, probabilmente ho un atteggiamento più deciso di tanti altri, ed in particolare di questa signora, quindi a me son state date tutte le spiegazioni del caso ... a lei no!
Ovviamente parlando con lei e con i suoi figli, quando ho scoperto questo fatto, le ho detto quello che avevano detto a me, anche se con le molle, perchè ogni fisico affronta in modo diverso le difficoltà, in più questo signore a differenza di M. fuma e ha il diabete, però io ho cercato sempre di farle coraggio, anche perchè se i parametri vitali erano ok c'era di che sperare in bene. Ed infine questo signore, dopo 9 giorni di rianimazione si è svegliato, quando lei me l'ha detto mi ha abbracciato ed io mi sono commossa, come lo sto facendo adesso che scrivo.
Un altro dubbio però mi sorge spontaneo, in reparto i letti sono una trentina, e difficilmente li ho visti vuoti, il fatto che sia M. che questo signore si siano risvegliati il sabato per entrare in reparto il lunedì, quando altri lasciano il reparto per andare al centro di riabilitazione, mi fa pensare... siamo proprio sicuri che la cosa non è stata pilotata? Io, di risposte non ne ho ... cantava Bennato tanti anni fà, e non facendo nemmeno il rock and roll, oggi che tutto è superato potrei anche non pormi la domanda... ma il dubbio rimane.

lunedì 9 novembre 2009

Ancora un passo avanti

Stamane hanno imballato M. e le sue cose e l'hanno spedito al centro di riabilitazione, ci starà almeno 15 giorni.
Questa settimana io lavoro (e così mi riposo dalle due ultime settimane) la prossima la prendo di ferie e starò o nella stessa struttura (se non ci chiedono cifre esose) oppure in un albergo lì vicino.
Quà continua a piovere :(

venerdì 6 novembre 2009

Cielo nero

Dammi dammi dammi della fantasia,
toglimi di torno quelle cose da dimenticare,
dammi una leggibile calligrafia
per parlare chiaro della vita,
per poter spiegare me.

Dammi gioie molto piccole,
dammi sempre voglia di cambiare,
se ti chiamo non andartene;
so cavarmela, ma è meglio
se ci sei.


E sotto questo cielo nero
possiamo ancora respirare un po’.
Se ci tieni davvero,
ti vengo incontro
e rimango con te;
sotto questo cielo.


Dammi dammi dammi delle favole,
dammi delle notti lunghe senza farmi più dormire,
lasciati scoprire più arrendevole,
fammi indovinare il futuro
dai sorrisi che farai.


Dammi polveri benefiche,
io non sono fatto per dormire.
Io concedo molte repliche;
fammi risvegliare, fammi piangere.

E sotto questo cielo nero
possiamo ancora camminare un po’.
Se ci credi davvero,
io posso fare
un pezzo di strada con te;
sotto queesto cielo.

Chiama quella voce dal microfono:
è vicina molto più di quanto tu potrai pensare.
Sono sull'elenco del telefono;
in un certo senso la canzone me la stai scrivendo tu.

E sotto questo cielo nero
possiamo ancora respirare un po’.
Se ci tieni davvero,
ti vengo incontro
e rimango con te;
sotto questo cielo.


Sotto questo cielo nero
possiamo ancora camminare un po’.
Se ci credi davvero,
io posso fare
un pezzo di strada con te;
sotto queesto cielo

Adoro questo brano del mitico Ruggeri. Oggi col cielo che ci sta pesando sulla testa mi è venuto in mente, e volevo postarlo. Poi due minuti fà M. mi chiama e mi dice che Lunedì lo mandano al centro di riabilitazione, e malgrado il cielo là fuori sia ancora nero, io vedo il sole brillare!

mercoledì 4 novembre 2009

Che giorno è?

Ho perso il conto, M. da lunedì è in reparto (quindi oggi dovrebbe essere mercoledì 4) e sta migliorando, lentamente, ma migliora. Io sono stata con lui queste due ultime notti, non so se ci resto anche stanotte, da quello che mi ha detto la sorella (che adesso è con lui) sta mangiando e questo è un altro passo avanti, fino ad ieri non gli andava di mandare giù altro che spremute di arancia, vabbè che lo alimentavano con quella brodaglia biancastra per endovena :-S blea!
Un passo alla volta, un passo dietro l'altro senza retrocedere, lentamente ma avanzando questo è il solo imperativo che ho!
Noemi, tu sai di cosa parlo vero? ;-)
Un abbraccio a tutti, adesso mangio qualcosa e torno a riposare. Besos

venerdì 30 ottobre 2009

Scetete

Starai anche bene lì, in quella specie di limbo...
ma io sono stanca di aspettare ... SCETETE!
Apri quegli occhi e parlami, prima che io mi arrabbi...

martedì 27 ottobre 2009

27 ottobre

Ieri sera son arrivata a casa dopo le 22, col chirurgo c'ho parlato alle 21,30 circa, la situazione è peggiore di quanto si aspettavano, ma ci son cose che non mi son ben chiare, e appena lo riacchiappo me le faccio chiarire.
La notte è passata abbastanza tranquilla e stamane sono andata in rianimazione per avere le ultime notizie, entro stasera gli toglieranno i tubi e lo sveglieranno dalla sedazione, spero che già domani lo portino in reparto, confido che la china non sia troppo ripida.

PS: Ho parlato col chirurgo, diciamo che è molto meglio di quanto avevo capito ieri sera, devo dire che è stato esauriente e non ha negato che per come si presenta la situazione, in futuro potrebbero esserci dei piccoli problemi, piccoli appunto. Unica nota negativa è ancora sotto sedazione, però mi dicono (anche i parenti degli altri degenti) che è abbastanza comune, domani faranno degli esami per scongiurare la presenza di ulteriori problemi, e poi si dovrà solo aspettare che il disordine motorio sparisca, e potrebbero passare anche 5 giorni. :(

sabato 24 ottobre 2009

Ultimissime...

Sembra che l'intervento si farà proprio lunedì, meglio che è il mio giorno di pausa dal lavoro, ma la cosa che più mi gasa adesso è che gli hanno dato un permesso di 24 ore, oggi pm starò a casa dal lavoro e me lo coccolo, poi entro domani alle 10 deve riessere in ospedale, per la preparazione pre-operatoria, se non mi farò viva per un pò non preoccupatevi ... un mega abbraccio a tutti voi che mi siete vicini col cuore :-)))))))))))))))))))))))

giovedì 22 ottobre 2009

Pensieri

Stamane in macchina ho iniziato a canticchiare,

C'è un principio di energia
Che mi spinge a dondolare
Fra il mio dire ed il mio fare
E sentire fa rumore
Fa rumore camminare
Fra gli ostacoli del cuore

Quante cose che non sai di me
Quante cose che non puoi sapere
Quante cose da portare nel viaggio insieme

Mi è balenato un solo pensiero: "Voglio fare tantissimi altri viaggi insieme a te!"

martedì 20 ottobre 2009

20 ottobre

Siamo ormai ad un mese dall'entrata dell'autunno e il freddo si è scatenato tutto insieme, quì ci sono delle bellissime giornate, ma fredde. Anche se da domani è prevista pioggia (con relativo rialzo delle temperature).
Per M. il chirurgo vuole fare una TAC e l'hanno fissata per il 27 p.v. noi stiamo allungando il collo... per M. può anche andar bene (magari si dissaldano le vertebre che ha saldate) ma io rischio di diventare come uno dei quadri di Modigliani! :-D
Con questa è la terza settimana che ho iniziato a mangiare ogni giorno un cereale (o affine) differente, in questo modo riesco a variare e spero di evitare i problemi che si ripresentano ad ogni autunno, sto limitando tanto anche alimenti di origine animale e al momento noto un minor gonfiore, anche se ho perso almeno 1.5 kg (ma questo potrebbe essere dovuto anche allo stress che stiamo vivendo, io quando sono sotto pressione dimagrisco) :-(
Ieri sera ho fatto una torta col farro e la zucca, buonissima, se riesco a fare una foto decente la posto su veganblog.

venerdì 16 ottobre 2009

Focaccia di Batate


DSCN2273
Ingredienti:
  • 500 g di farina di segale
  • 400 g di patate americane
  • quattro cucchiai di olio extravergine di oliva grezzo
  • un cubetto di lievito di birra (o lievito secco equivalente)
  • un cucchiaino di zucchero integrale di canna
  • un cucchiaino di sale integrale fino
  • verdura o pomodori (come si preferisce)
  • origano o altre spezie
  1. Fare sciogliere il lievito di birra in 600 ml di acqua calda con un cucchiaino di zucchero integrale di canna e mettere in un posto caldo fino a quando non avrà formato le bolle .
  2. Fare bollire le patate americane sbucciate in acqua non salata, schiacciarle con una forchetta, versare la farina setacciata sulla spianatoia, fare un buco nel centro e versate il sale integrale fino, due cucchiai di olio e le patate americane.
  3. Lavorare aggiungendo il lievito di birra con l’acqua, quanto basta per formare una palla liscia ed omogenea. Metterla a lievitare per un ora, riprenderla sulla spianatoia, lavorarla nuovamente, poi versarla nella teglia oleata.
  4. Schiacciare bene con le nocche delle dita, versare due cucchiai di olio e spargerlo bene anche tra i bordi.
  5. Porre la verdura sulla pasta e schiacciarla leggermente nella pasta stessa, salare leggermente la superficie con del sale integrale grosso e cospargere con un po’ di origano. Mettere in un luogo caldo e fare lievitare per altri 30 minuti.
  6. Nel frattempo riscaldare il forno a 220 gradi, infornare quindi la focaccia per 30 minuti o fino a quando non si sarà ben dorata e fare attenzione che la verdura non bruci.
Di sicuro ho sbagliato non rispettando i tempi di lievitazione (ma non volevo fare mezzanotte ieri sera) e non ricordando la temperatura l'ho messo a 190 °C , inoltre secondo me il rapporto batate-farina è troppo sbilanciato a favore delle batate, i bordi si son cotti, il resto è rimasto pastoso e non è cresciuto ... malgrado ciò non era immangiabile, ma stasera la passo al grill e vedo se riesco a recuperare qualcosa ... sigh!

martedì 13 ottobre 2009

...

Ormai siamo agli sgoccioli, M. entra in ospedale Giovedì e Venerdì potrebbero operare, sennò se ne parla Lunedì...

mercoledì 7 ottobre 2009

ottobre avanza

... ed io lo lascio avanzare.
Ultimamente sembra che non bastino i pensieri seri che uno ha, ci si deve mettere anche l'ADSL che non funziona, l'enterovirosi e (ma questi son caduti a fagiolo) 5 bei giorni a casa, vabbhè all'inizio non erano mica belli, con i crampi allo stomaco ed altri fastidi :-S
Ieri, l'incontro di lavoro col funzionario che è andato bene, e adesso dobbiamo solo aspettare che ci invii la certificazione nuova di zecca :-)))))
M. potrebbe ricoverarsi già venerdì, anche se lui spera in lunedì, anche perchè sabato e domenica non credo gli facciano nessun accertamento... nel frattempo viviamo giorno per giorno, senza farci grossi crucci, servirebbe solo a vivere male quest'attesa... i controlli che doveva fare li ha fatti e sembra che anche da quel lato lì sia tutto a posto. Incrocio le dita e attendo, tra 15 giorni sarà tutto ok, alla faccia di chi ci vuole male!

PS: L'intervento si farà probabilmente il 16 p.v. con ricovero al 15, un'altra settimana per coccolarmelo, ma il cuore batte a mille.

martedì 29 settembre 2009

Come il Ginkgo biloba


Voglio essere come lui, grande e forte con i rami protesi verso l'alto!

mercoledì 23 settembre 2009

Patè di fegato e associati

Il lavoro mi tiranneggia, e fin qui niente di nuovo, tranne che non ne posso più, la certificazione per cui siamo in corsa ha termine il 28 p.v. e stò stronzo di funz. ancora la tira per le lunghe!
Odio correre e odio ancor di più farlo quando non ho tempo e quando i pensieri corrono altrove...
M. in questi giorni è in ospedale, doveva fare una coronografia, e l'ha fatta oggi... il risultato non è dei migliori, adesso ci sarà un consulto col chirurgo per consigliare l'angioplastica oppure il by-pass... il problema è che ha già avuto un'operazione bella tosta, e quindi dovranno valutare il metodo meno rischioso e che assicuri il successo.
Al momento il cuore non ha avuto danni, ma il medico oggi ha detto che per dove si presenta l'ostruzione in caso di occlusione resterebbero senza irrorazione i 2/3 del muscolo cardiaco... Cazzo! ... e questi rompono con il lavoro.
Oggi son stata tutto il pomeriggio con lui in ospedale, non poteva muoversi dovendo tenere ferma la gamba per 24 ore, ho cercato di non fargli sentire la mia preoccupazione, di infondergli fiducia, che dopo quello che abbiamo superato, possiamo superare anche questo!
In sua presenza riesco ad essere forte, ma non appena son da sola inizio a pensare e passo dal pianto alla speranza, ed è con questa che voglio andare avanti!

giovedì 17 settembre 2009

L'autunno stà arrivando...

...con questa settimana sembra proprio che sia già qui.
Piove da domenica pomeriggio,veramente adesso sta spuntando un timido sole, e ieri i canali intorno alla città erano stracolmi.
Kira, dorme tutto il giorno e si sveglia solo per chiedermi il cibo, ma col tempo che c'è stato l'averi fatto anche io, ed invece no! Mi è toccato rifare un sacco di carte che secondo il funz. non erano coerenti (se ne accorge adesso quando son stata inviate da 1 anno e mezzo! GRRRR!) e tutto di corsa perché i termini stanno per scadere!
Adesso ho un attimo di pausa, riprendo fiato ed attacco il lavoro che deve essere pronto per domani.
Per arrivare a lavoro ci impiego di nuovo 40 minuti, grazie alla riapertura delle scuole... ma, nel frattempo gli alberi iniziano a brunire le foglie, l'aria è più fresca e i ritmi della natura stanno accelerando prima del rallentamento invernale, e cogliere sprazzi di questi cambiamenti mi regala un pò di serenità :)

sabato 12 settembre 2009

questo w.e. ...

... vorrei fare diverse cose, a parte le pulizie...
  1. il risotto di Nello
  2. le freselle con farina integrale (ho trovato il grano bio sfuso a 1.20 euro/kg) :-))))
  3. escogitare qualcosa per le zucchine, prima che inizino a camminare
  4. coccolare la miciotta
  5. coccolare M.
  6. varie ed eventuali

martedì 8 settembre 2009

di mulini e di farine

La settimana scorsa sono andata a ritirare in posta il mio mulino da tavola, il sito a cui l'ho ordinato è questo Naturalia e non vedevo l'ora di usarlo, però domenica siamo andati a vedere la regata storia a Venezia e quindi ieri mattina mi son messa all'opera e ho sfornato questo meraviglioso pane d'orzo.
Anche se ho usato il lievito secco, e non la pasta madre, il risultato non è niente male :)

venerdì 4 settembre 2009

4 settembre

Qualcuno potrà dirmi che è assurdo piangere per un'animale, ma quando sai che tua sorella gli vuole bene come ad un figlio, apprendere che quel cagnone grande e grosso, è morto per l'infesione causata dal morso di una zecca, a me viene naturale piangere e commuovermi.
Ciao Willy, buon viaggio.

giovedì 3 settembre 2009

Quanto odio gli approfittatori

Se c'è una categoria di persone che odio fortemente sono gli approfittatori, e purtroppo nel mio lavoro ne ho beccati diversi.
L'accadimento che mi sta ancora facendo tremare le vene dei polsi per la rabbia non esplosa, è l'ennesimo e sfortunatamente con una persona con cui mi sono già scontrata, e di cui ho potuto apprezzare la falsità e il doppiogiochismo!
Ieri sera, stavo andando via, chiama un cliente, e mi chiede di mandare il file di un contratto ad un suo collaboratore. La cosa mi meraviglia, gli dico che lui dovrebbe avere copia del contratto, se non glielà già data, può scannerizzarla e mandargliela. Chiusa la comunicazione sto infilando la porta dell'ufficio, e richiama, il suo collaboratore vorrebbe il file originale, perchè deve apportargli delle modifiche per presentarlo insieme ad altra documentazione per ottenere una certificazione.
Gli dico, che devo parlarne col capo, poi si vedrà. Così son riuscita ad andare a casa.
Oggi parlo col capo, gli spiego che il file non voglio darlo per due motivi, 1° perchè tra poco dovremo cambiarli anche noi, ma principalmente perchè io mi studio le carte, le regole e quantaltro per elaborare un documento, e non lo mando in giro, così che gli altri possano sfruttarlo. Tanto la copia c'è l'ha, almeno impiegasse il tempo per ribatterlo! Restiamo d'accordo che chiamo il collaboratore e gli spiego il primo motivo, è sempre antipatico dire a qualcuno non voglio farti un favore, sperando che se la beva... ma lui insiste, dicendo esplicitamente che è un favore che mi sta chiedendo per evitarsi di riscrivere il file e che questo mio atteggiamento gli sà di ripicca (per il precedente scontro), al che gli dico chiaro e tondo che non c'è ripicca che tenga, ma semplicemente non dò in giro i miei file, e che non è un trattamento riservato solo a lui!
A leggerla così, sembra una cosa liscia liscia, ma la tensione che ho accumulato in quei 5 minuti al telefono è stata tremenda, e poi mi fa incazzare ancor di più il fatto che questo abbia cercato di ottenere il file prima per vie traverse, e poi messo alle strette l'ha chiesto come favore... ma crede che sia nata ieri?

mercoledì 2 settembre 2009

... e il mese di settembre, iniziò!

Settembre, odio settembre, che mi butta giù mentre il cielo è ancora blù...

Così dice una canzone, ma a me invece Settembre piace, il caldo va scemando, ci sono ancora belle giornate, ed in passato i migliori bagni di mare li ho fatti proprio in questo mese.
A dir la verità c'è qualche cosa che non mi piace, come il fatto che ricomincerà la scuola, e invece di metterci 15 minuti per arrivare al lavoro, c'è ne metterò almeno 40. :(

sabato 29 agosto 2009

Nun ciò voglia!

Questa settimana è stata tragica, il rientro dalle ferie, mi fa rendere conto che 2 settimane sono troppo poche, e non solo perchè non ho voglia di lavorare, non ho voglia di far niente!
Stò valutando seriamente di farmi una miscela con i fiori di Bach, ieri sera ho preso il mio amato libro e ho riguardato le schede, il mio problema al momento è un'apatia di fondo che non riesco a vincere, tutto mi scoccia, adesso ad esempio vorrei cucinare, ma so che stasera o domani, anche avendone il tempo, mi scoccerà farlo.
Ho preso dei libri in biblioteca, e anche lì son 4 giorni che ho finito il terzo, ma di incominciare a leggere il quarto non se ne parla nemmeno... perdo solo tempo saltando da un argomento all'altro. Mi odio quando faccio così!

martedì 25 agosto 2009

La nuova coinquilina



Siamo arrivati a fine Agosto, e sono arrivata ad un accordo con M. ho preso una gattina che tranne "causa di forza maggiore" dovrà stare esclusivamente nel giardino. Quando pensavo a prendere un'altro gatto (la prima è stata Nadir, una gatta nera che è stata con me fino a quando non ho cambiato casa a Parma) immaginavo nomi strani e particolari, ma quando l'ho avuta tra le mani nella mia mente c'era il vuoto. La signora che me l'ha data mi fà: " l'ho chiamata Isotta" poi forse guardando la mia espressione "ma non credo si sia abituata..."
Per dirla tutta a me non è mai piaciuto mettere ad un animale nomi che si usano per gli umani, non li trovo adatti, è vero anche che odio i nomi come Pallino, Fuffy, Briciola e similari. Gli animali per quanto mi riguarda hanno una dignità tutta loro, e se chiami un cane Birillo, poi non ci si deve meravigliare che diventa a forma di birillo ;-) :-D
Dicevo, quindi che di tutti i nomi che avevo immaginato non c'è n'era uno che le si adattasse, poi mentre ci giocavo, mi è arrivato sulle labbra: Kira.
Ho la vaga idea che sia un nome presente in qualche libro che ho letto nell'ultimo anno, ma mi piace, e a lei sembra non dispiacere, sopratutto quando la chiamo per la pappa ;-)

mercoledì 19 agosto 2009

220° post

Il giro di boa è stato superato, ormai tra meno di una settimana si torna a lavoro, la messa a punto della casa continua per gradi, senza fretta, anche perchè tutto il caldo di questi ultimi giorni si sta facendo sentire. Stò scrivendo al PC e ho i piedi immersi in una bacinella di acqua fredda, tutti i metodi son buoni per sentire meno caldo, e oggi ho avuto l'idea di fare i peperoni imbottiti al forno ... però abbiamo mangiato dentro casa, perchè sulla veranda era più caldo che dentro.
Si attende venerdì, nella speranza che la temperatura torni più accettabile, anche se di giorni di ferie ne saranno meno...

sabato 8 agosto 2009

8 Agosto

... è arrivato pure lui, l'ultimo giorno di lavoro. Finalmente portò riposare e fare quello che mi piace ;-)

martedì 4 agosto 2009

Manca poco...

... è iniziata l'ultima settimana di lavoro prima delle sospirate ferie, devo chiudere alcune cose importanti, poi il resto è routine ... la mente però è già per metà in stand-by ...

martedì 28 luglio 2009

Sono stanca

Siamo al 28 luglio, e mi toccano altre due settimane di lavoro, il fatto non sarebbe grave in se, se non fosse per la stanchezza, oggi va meglio perchè venerdì e sabato ho perso due giorni di ferie, e li ho passati quasi esclusivamente a riposare.
Finalmente ho trovato una shastuka nella zona dove vivo, e spero di riuscire a intraprendere un percorso che avrei già dovuto imboccare da anni, ieri la seconda seduta (veramente distesa :-DD) alla fine di quell'oretta sono quasi completamente rilassata, i dolorini dei punti trattati li ho cominciati a sentire ieri sera, ma niente di grave o insopportabile...
Il problema però è che ho poca voglia di fare le cose, e quindi mi limito a fare lo stretto indispensabile, con il risultato di sentire ogni tanto dei complessi di colpa ... però mi dico che non bisogna strafare, perchè se tiro troppo la corda, va a finire che si spezza e rischio di combinare guai.
Di conseguenza ho deciso che per le prossime due settimane adotterò un profilo basso, molto aerodinamico in modo tale che le cose scivolino via senza intoppi, poi dopo le ferie ne riparleremo.
;-)

mercoledì 22 luglio 2009

La buona azione quotidiana

Ieri sera, stavo tornado verso casa, la macchina malgrado l'avessi lasciata ll'ombra, aveva un tepore non proprio piacevole, e tempo due minuti ho iniziato a sudare, ero con l'animale in via d'estinzione e senza aria condizionata, procedo lungo la strada e alla rotonda ti vedo una signora anziana, sulle striscie pedonali che gesticola verso una macchina, rallento e le faccio segno di passare, ma lei mi si avvicina e mi chiede se la posso accompagnare giù dal cavalcavia... che fare, mi ha intenerito il cuore, vederla lì sotto l'arsura di quel sole, ho aperto la portiera e l'ho fatta salire, mi ringrazia e la prima cosa che mi dice è "Lei è straniera!" sorrido e di rimando le dico "è vero, non sono di Padova.."
Inizia a raccontarmi che fa assistenza ad un signore anziano, che l'ha chiamata perchè ha la febbre alta, e che abita dopo il cavalcavia.
Bene, penso tra me e me, la mollo dopo il cavalcavia e ritorno sui miei passi... ma hofatto i conti senza l'ostessa, parlando un pò in italiano e tanto in dialetto, mi chiede di accompagnarla alla farmacia, che deve prendere la tachipirina, e quì fallisce anche il secondo tentativo di mollarla, mi chede di aspettarla che esca dalla farmacia, penso (abbimo fatto novanta facciamo pure novantuno!) la riprendo e mi chiede di fermarsi vicino al panificio, che il vecchietto le aveva chiesto di prendergli del pane, accosto e mi fermo, però le dico subito "io però adesso devo proprio andare" lei che ciangottava in veneto, mi dice qualcosa poi, mi saluta dandomi la mano e chiedendomi come mi chiamo, le rispondo; mi dice "io sono Giovanna, e la ringrazio tanto!" Le sorrido, dicendole " di niente.." lei scende, io metto la freccia e ritorno verso casa.

sabato 18 luglio 2009

18 luglio

Il temporale di ieri sera e poi la pioggia di stamane hanno riportato la temperatura a valori accettabili, oggi si respira!

mercoledì 15 luglio 2009

Sono disassata...

Saranno state le 4 di questa mattina, mi sveglio e non riesco a prender sonno, poi mentre mi giro da un lato all'altro sento un dolore sordo tra spalla e collo, la giravolta resta a metà, provo a rigirarmi piano piano, ma niente allora cerco una posizione quanto più confortevole possibile, e dopo qualche tempo ni riaddormento, giusto in tempo per la sveglia.
A niente son valsi massaggi e creme, è da stamane che non riesco a muovermi con naturalezza, il collo rigido e adesso inizia a "tirarmi" anche tra le scapole... fosse un torcicollo classico, avrei già rimediato, ma il problema è dove il collo si innesta sulle spalle ... mi sà che mi toccherà soffrire e subire, perchè non conosco nessuno di fiducia che mi possa praticare un massaggio mirato... Azull dove sei?

venerdì 10 luglio 2009

18 anni

Domani la mia terza nipotina compie 18 anni, l'ho beccata su FB e in modo scherzoso le ho corretto degli errori di scrittura, lei però non ha gradito e ha cancellato i commenti. Io che non la mando a dire a nessuno, le ho subito scritto una mail... per non farla lunga ci siamo chiarite, e ci siamo abbracciate reciprocamente :-)
Però volevo parlare del fatto che si aspettano i 18 anni come chissà quale evento fosse, ed invece nulla cambia, se non per la legge. A casa devi comunque rispettare le regole dettate dalla famiglia, e non è che puoi andartene a vivere per conto proprio di punto in bianco.
Lei è alquanto nervosa, domani sera farà festa con amici e parenti, ma ha delle aspettative su alcuni suoi amici, che mi sembra di capire siano mal riposte.. e allora mi viene in mente di quando ho festeggiato io i mie 18 anni, nessuna festa ma un'invito a casa dei miei compagni di classe per mangiare una semplicissima torta alle noci ... però nessuno mi ha deluso.
Chissà se avendo tutto quello che hanno adesso i ragazzi, mi aspetterei anche io qualcosa che magari non arriva...

mercoledì 8 luglio 2009

8 luglio

Questo non è un buon periodo, sono scocciata più che stanca, e non è una bella cosa. Non ho voglia di fare niente, ma a lavoro ti tocca, volente o nolente. A casa lascio correre, col risultato di vedere tante cose da sistemare ed innervosirmi ancor di più.
Domenica scorsa è stata una giornata tremenda sotto quest'aspetto, non avevo voglia di pulire (e questo può essere normale) ma non avevo voglia di cucinare (e questo è tragico!) allora propongo di prendere le bici e farci un giro, ma il destino era avverso, spostando una bici per gonfiare le ruote, salta la molla porta pacchi e mi si scontra con la mano... non ho pianto dal dolore, ma c'è mancato poco, mettici su il ghiaccio (che sia santificato chi ha inventato il freezer!) nonsi è fatto un superlivido, ma la base del pollice della mano destra era il doppio della sinistra...comunque è passata, a parte un livido verdastro biforcato ed un leggero dolore se cerco di ammazzare le zanzare, la mano va abbastanza bene... però c'è questa insoddisfazione di fondo che non mi abbandona, vorrei stare altrove e fare altro, ma poi non ho voglia di muovermi e la più piccola contrarietà mi fà imbufalire... spero passi presto!

mercoledì 1 luglio 2009

01 luglio

Oggi il temporale pomeridiano ha anticipato di alcune ore, io però non ho affatto voglia di lavorare, ma mi tocca visto che domani ho il funzionario maledetto...in questo la presenza di internet è deleteria, perchè ogni scusa è buona per distrarmi... Uffà!

sabato 27 giugno 2009

Tortino d'orzo


A chi non capita di programmare le cose in un modo e poi gioco-forza, quelle fanno quel che vogliono?
A me è successo in settimana, la mattina metto a bagno 500 g di orzo perlato biodinamico, con l’intento di cuocerlo a sera, ottenere dell’orzo bollito e utilizzarlo per insalate. Fatto stà che quella giornata lì è stata tremenda, sono arrivata a casa alle 20 con una cervialgia fulminate in atto, mentre M. preparava la cena, ho avuto la forza di sciaquare l’orzo, versarlo nella pentola a pressione e farlo cuocere. Poi però l’ho lasciato lì tutta la notte, e quello che doveva essere orzo bollito ma con chicchi ben separati, è diventato una massa compatta di chicchi stracotti.
:-(
quindi dovevo inventarmi qualcosa (a parte quello che ho congelato). ho preso:
  • 1 peperone
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 pomodoro maturo
  • 1/2 cipolla
  • olio evo
  • sale



li ho lavati e tagliati a tocchetti e fatti soffriggere, quando erano ormai cotti, li ho uniti all’orzo cotto, mischiato per bene, e messo in teglia, cosparso di formaggio (quello che più vi aggrada e se vi và) ed dopo circa 35 minuti a 180 °C ho sfornato il mio tortino.
La ricetta con le foto la trovate quì


venerdì 26 giugno 2009

Perchè odio i giornalisti

L'altro ieri sera, M. stava zampettando da un canale all'altro, eravamo tra le 19 e le 20, e a quell'ora ti becchi il tg su Rete4 e su Rai3, oltre all'onnipresente sig. Spatalino su una rete regionale che era incazzato nero per il fatto che Zanonato avesse rivinto a Padova.
Ma non era di questo che volevo parlare, passando da un canale tv all'altro si ferma su Rai3, mandano un servizio sull'inchiesta di Bari ed intervistano una delle "Escort" tale Barbara, che afferma (grossomodo le parole sono queste) :
"Si ho incontrato il Premier Berlusconi, e abbiamo solo parlato, è una persona amabilissima e gentile, quando ha saputo che mi trovavo in difficoltà economiche, mi ha fatto trovare una busta con dei soldi. Ero berlusconiana già prima, ma adesso lo sono ancor di più!"

La carissima Berlinguer da Bianca è diventata Cerea!

Ieri sera, sul tg di Rai2, passa un'altro servizio, si da la notizia che una "Escort" di nome Barbara testimone nell'inchiesta di Bari, ha subito l'incendio doloso dell'auto, ma non si fa menzione del fatto che la signorina aveva spudoratamente detto di tifare per Berlusconi!
Ora, io mi chiedo come può interpretare il fatto una persona che non ha ascoltato il servizio su Rai3. Sicuramente l'incendio dell'auto è un'intimidazione, ma omettendo una parte dei fatti, si spinge l'opinione pubblica a credere che provenga da una parte, mentre invece con ogni probabilità proviene dall'altra... ecco perchè io odio i giornalisti, quelli obiettivi sono rari come le mosche bianche... e vi dico che se quel servizio non l'avessi visto su Rai3 (che si sà in tutto il mondo quanto sia pro-berlusca) ma su Rete4 sicuramente non avrei colto la sfumatura mancante in quello proposto da Rai2!

martedì 23 giugno 2009

23 giugno

... è solo un impressione mia, o la questione IRAN interessa a pochi?

mercoledì 17 giugno 2009

Giugno, è tempo di...

Verdure

Aglio fresco - Asparagi - Barbabietole - Barba di frate - Bietole - Borragine - Carote – Cavolo cappuccio bianco - Cetrioli - Cicoria da taglio - Cime di rapa - Cipolle fresche - Fagioli freschi - Fagiolini - Fave - Finocchi - Funghi coltivati - Lattuga – Lattughino da taglio - Melanzane - Patate - Peperoni - Piselli - Pomodori - Porri - Ravanelli - Rucola - Scalogni - Sedano - Spinaci – Taccole - Tarassaco –Zucchine

Frutti

Angurie - Ciliegie - Fragole - Fragoline di bosco - Lamponi - Limoni - Melone - Mirtilli - Nespole - Pesche - Peschenoci (nettarine) - Prugne - Ribes - Uva spina

martedì 16 giugno 2009

Giro di boa


Ormai per Giugno abbiamo superato il giro di boa, camminiamo già nella sua seconda metà.
Il caldo sembra essere arrivato già da qualche giorno, e da oggi anche il tasso d'umidità è salito, me ne sono accorta subito stamattina, appena sveglia, dalla luce che filtrava dalle tapparelle... pensavo addirittura che fosse nuvoloso, ma tirati su gli avvolgibili, mi si è manifestato il cielo in tutto il suo grigiore, regalo non benaccetto dell'umidità che già alle 10 del mattino mi ha costretto ad accendere il condizionatore.
Spero che la temperatura non salga vertiginosamente, almeno in casa, fino ad ieri il termometro di Galileo segnava tra i 24 ed i 26 °C... tremo all'idea che l'ultima ampollina scenda verso il fondo, perchè segnalerà il superamento della soglia dei 28 °C. 


mercoledì 10 giugno 2009

10 giugno

Oggi ho sonno e non sono molto concentrata, perciò vi segnalarvi le mie ultime "interpretazioni culinarie" pubblicate su veganblog:




mi piace cucinare, e questo collaborare con altri e confrontarsi, mi deverte molto, e poi pubblicano certe ricette che fanno svenire per quanto son belle.

domenica 7 giugno 2009

sennza titolo

Stamane ho messo a bagno i fagioli di soia gialla, e stasera ho preparato il latte di soia, ne è venuto un pò più di un litro, e domani se mi riesce voglio farci anche un pò di yogurt. 
Come residuo mi è rimasta l'okara, e spero di riuscire a farci dei krakers, o senno delle polpette.
Per il pranzo di domani ho preparato un pesto con la rucola, che se sarà di mio gradimento, ne farò ancora (ne abbiamo seminato nell'orto e adesso ne stà venendo fuori a bizzeffe) e me lo congelerò, per ogni evenienza.
Adesso però mollo tutto e mi preparo per la nanna. Baci baci.

giovedì 4 giugno 2009

20 anni

Strano come certi anniversari passino sotto tono ...

mercoledì 3 giugno 2009

Collaborazione

Era un pò di tempo che bazzicavo su Veganblog, è un blog di ricette vegane, cioè quelle ricette in cui non vi è traccia si ingredienti di origine animale.
Io non sono nemmeno vegetariana, ma mi piace sperimentare e ci sono delle ricette veramente fantastiche, alla faccia di chi dice che essere vegetariani significa mangiare insalata!
Quindi, spinta dalla voglia di conoscenza e di confronto, ho deciso di collaborare con loro e ho prodotto la mia prima ricetta, che consiste in un frullato di gelsi, utilizzato per la mia colazione.
La ricetta pubblicata manca solo di 1 cucchiaino di polline, in quanto essendo prodotto dalle api non è un alimento vegan, ma non è ingrediente essenziale per la riuscita della ricetta.
Buon frullato a tutti :-)

martedì 26 maggio 2009

Profumi

Con il caldo si sa, stiamo più tempo all'aperto e quello che mi colpisce maggiormente sono i profumi e il loro variare nel corso della giornata.
Sarebbe bello poter fare un post "odorifero" e non dover spiegare a parole l'aroma fresco e leggero dei gelsomini a prima mattina, o il profumo balsamico che si sprigiona dalle cupressacee.
C'è un arbusto che ha in questo periodo fiori a spighe bianchi profumatissimi, che ricordano vagamente l'aroma dell'arancio, che intorno a metà giornata esala le sue note più calde, e invade l'aria quasi stordendoti e coprendo perfino il profumo degli alberi di fico.
Di sera l'aria è calda, e seduta in giardino le narici sono colpite dalla miscela che si forma tra le candele alla citronella e l'aroma caldo che viene dal terreno, tra poco si schiuderanno le campanule e una nuova nota si aggiungerà a questo poutpurrì.

giovedì 21 maggio 2009

21 maggio

La domenica è volata e così anche lunedì, martedì e mercoledì, giorni in cui i miei genitori sono stati miei ospiti, sono rimasti contenti della nuova sistemazione e del giardino. Ieri pomeriggio li abbiamo riaccompagnati da mia sorella, staranno un pò di giorni lì e poi torneranno a casa.
Spero che si siano trovati bene, abbiamo fatto qualche giro, chiacchierato di tante cose, anche se mia madre, mi ha detto la stessa cosa per quattro volte nel giro di tre giorni, che se fosse successo 10 anni fà, le avrei detto "lo so, è la 4^ volta che me lo dici" adesso ho sorriso tra me e me, e l'ho lasciata dire.
I miei genitori quest'anno festeggeranno i 50 anni di matrimonio, e ne hanno passate tante iniseme, martedì a pranzo, mamma raccontava di quando mio padre ha avuto un incidente sul lavoro (lei era incinta di me all'ottavo mese, e mio padre è vivo per miracolo) e rivangava quei tragici ricordi non accorgendosi che a mio padre erano diventati gli occhi ludici, la tenerezza che ho provato in quel momento è stata immensa, uno sguardo scambiato con papà mi ha spinto a dirle bruscamente di smettere di raccontare. Poi ieri le ho detto che papà stava lì lì per piangere, e anche lei si è commossa "se penso a quante ne abbiamo passate..."  al che le ho detto "pensa solo che le avete superate, e adesso siete quà ed insieme"  non ho aggiunto nulla nemmeno riguardo al prossimo traguardo che raggiungeranno, ne ho accennato ai miei fratelli e l'idea è di fargli una bella sorpresa, anche se già averci tutti accanto in quel giorno sarà qualcosa che nemmeno la mastercard!

sabato 16 maggio 2009

Era de Maggio

Era de maggio e te cadéano 'nzino, 
a schiocche a schiocche, li ccerase rosse... 
Fresca era ll'aria...e tutto lu ciardino 
addurava de rose a ciento passe... 
Era de maggio, io no, nun mme ne scordo, 
na canzone cantávamo a doje voce... 
Cchiù tiempo passa e cchiù mme n'allicordo, 
fresca era ll'aria e la canzona doce... 
E diceva: "Core, core! 
core mio, luntano vaje, 
tu mme lasse, io conto ll'ore... 
chisà quanno turnarraje!" 
Rispunnev'io: "Turnarraggio 
quanno tornano li rrose... 
si stu sciore torna a maggio, 
pure a maggio io stóngo ccá... 
Si stu sciore torna a maggio, 
pure a maggio io stóngo ccá." 

E só' turnato e mo, comm'a na vota, 
cantammo 'nzieme lu mutivo antico; 
passa lu tiempo e lu munno s'avota, 
ma 'ammore vero no, nun vota vico... 
De te, bellezza mia, mme 'nnammuraje, 
si t'allicuorde, 'nnanz'a la funtana: 
Ll'acqua, llá dinto, nun se sécca maje, 
e ferita d'ammore nun se sana... 

Nun se sana: ca sanata, 
si se fosse, gioja mia, 
'mmiez'a st'aria 'mbarzamata, 
a guardarte io nun starría ! 
E te dico: "Core, core! 
core mio, turnato io só... 
Torna maggio e torna 'ammore: 
fa' de me chello che vuó! 
Torna maggio e torna 'ammore: 
fa' de me chello che vuó "

(DI GIACOMO - COSTA) 

giovedì 14 maggio 2009

Non sopporto...

... gli idioti,
... chi interferisce col mio lavoro,
... chi disattende alle cose concordate,

se poi queste categorie risiedono in una sola persona, miiiiii! che mix letale!

VOGLIO UN BAZOOKA!

martedì 12 maggio 2009

12 maggio

Siamo quasi a metà maggio, il tempo sta letteralmente volando, per andare dove non si sà!
Attendendo che termini la settimana, dovrò ingannarlo, tra il lavoro e la sistemazione delle carte per il 730.
Inizia a fare caldo, ed il grave è che c'è molta umidità, la mattina c'è foschia, se non nebbia e il sole non si vede prima delle 11.
Domenica, ho la comunione di un nipote, ed i miei resteranno da me alcuni giorni della prossima settimana, mi sà che prenderò almeno un giorno di ferie, poi vedremo.
Buon lavoro a tutti ... e non vi stancate.

giovedì 7 maggio 2009

mooncup, questa sconosciuta

AVVERTENZA: Post dedicato principalmente alle donne... ma gli uomini lo possono leggere! ;-)

L'altro giorno facendo la spesa, nel "mio" negozio bio, ho visto questo prodotto 


ne ho parlato con la proprietaria/venditrice e mi ha detto che le donne che si sono convertite, sono estremamente soddisfatte, hanno finalmente eliminato tutti i problemi connessi con assorbenti esterni ed interni.
L'opuscolo datomi per informazione, rimanda a questo sito   dove spiega quello che è scritto sull'opuscolo, allora non convinta del tutto, (non mi fido del suono di una sola campana) ho fattouna ricerca e ho trovato un blog "Semplicemente:Vera" che ne parla e mette anche dei riferimenti  tra cui Wikipedia

E allora, la domanda sorge spontanea, ma è mai possibile che un prodotto così rivoluzionario quì in Italia sia pressocchè sconosciuto? E mi figuro la ragnatela di tutti gli interessi che ci possono essere dietro al fatto che esso sia poco pubblicizzato. Assorbenti interni significano soldi, per tanti da chi li produce, a chi ti deve curare per i problemi che ti causano a partire dalla secchezza vaginale fino ad arrivare a infezioni di germi patogeni.
Ho deciso la compro, e fanculo a tutta la chimica che sta dietro gli assorbenti per le donne!

martedì 5 maggio 2009

Ci sono, ma non ci sono

No, non mi sono iscritta ad un corso di magia spicciola, anche se certe volte sarebbe utile. Dopo 4 giorni di vacanza, il rientro a lavoro è traumatico. Per tutta la mattinata ho faticato a trovare il giusto  ritmo per agire, la voglia di pensare per poi fare.
Gli ultimi 4 giorni sono stati una vera pacchia, tra coccole, pulizia del garage (finalmente!) lavoretti in giardino, tra cui lo sfalcio dell'erba che cresce che è una bellezza... mi piange sempre un pò il cuore quando incrocio sul mio cammino i papaveri, che finiranno sotto le lame :(
Adoro i papaveri, hanno una grazia e una leggiadria che mi incantano, e poi il loro colore... 
Se fosse per me, taglierei poco e niente, ma al momento a parte i papaveri, visto che il giardino esiste da poco, le piante che crescono sono quelle definite "pioniere" borsa del pastore, falsa camomilla, veronica, gramigna e altre che ancora non ho identificato e quindi facendole crescere, l'aspetto è abbastanza spelacchiato, dovrò aspettare almeno l'anno prossimo se non fra due, per poter avere un prato fiorito di giallo tarassaco e pratoline...

giovedì 30 aprile 2009

... e tanto ha insistito, che ci è riuscito

Ebbene si, il Bacchiglione ieri, ad un ora imprecisata tra tarda mattina e primo pomeriggio, ha rotto gli argini, fortunatamente per me, lo ha fatto nella zona a monte rispetto a dove abito. Ma per la casa non avevo timori, siamo abbastanza lontani dal fiume, e l'orografia del terreno è in salita, quello che mi preoccupava erano i ponti, se li chiudevano avrei dovuto fare un giro immane.
Fatto sta, che per i cittadini è andata bene, un pò meno per i contadini e le aziende agricole, già si parla di interi raccolti persi, e i video amatoriali girati danno l'idea di quello che è.

mercoledì 29 aprile 2009

Rischio esondazione

Ieri pomeriggio la pioggia ha dato una tregua, anche se stanotte è caduta ancora, Padova è circondata da canali (che sono tutti stracolmi), oltre ad essere vicina a due fiumi, il Brenta ed il Bacchiglione.
Quest'ultimo stamattina l'ho attraversato per entrare in città, stavo prendendo la solita strada, che però era intasata all'inverosimile, quindi ho deciso di fare il giro largo, non ricordandomi che dovevo passarci su, perchè già ieri a Vicenza erano in allerta chè aveva raggiunto il livello di guardia.
Dicevo, ci son passata su, e l'ho visto gonfio di acqua marrone, ha invaso l'area golenale e i prati delle case limitrofe sono allagati.
Stamane non piove e ci sono addirittura sprazzi di sole e cielo azzurro, ma per oggi pomeriggio è prevista ancora pioggia, io incrocio le dita e spero di poter rientrare a casa senza grossi problemi. 

martedì 28 aprile 2009

... e continua a piovere!

Gli ultimi tre giorni sono ormai andati, 
Sabato approfittando del sole abbiamo visitatoVicenza, i monumenti del Palladio, il santuario della Madonna dei Berici alla fine di una salita, il glicini che spandevano il loro dolce profumo... 
Domenica, una lieve pioggerella non ci ha impedito di andare per sagre, passando da stradine strette, consigliate dal navigatore, per evitare le processioni; abbiamo mangiato bene, e finalmente trovato il polline che M. cercava da un pò.
Lunedì, visita ad Este, anche quì il tempo ci ha graziato regalandoci un paio d'ore di "non pioggia" e tanto vento, pranzo al nostro ristorante preferito, e riposino pomeridiano d'obbligo, anche perchè pioveva a rovesci.
Questo e il fatto che oggi M. parte con la sorella ed il cognato, mi ha messo di cattivo umore, in più c'era il fatto che il cognato di M. è un'ottima persona ... ma pedante, e a me da l'impressione che voglia avere sempre ragione quando si parla, non importa quale che sia l'argomento, lui non dialoga porta avanti la "sua" verità e a niente serve che tu dica, "per me è così e non cosà" imperterrito, ribadisce ciò che ha detto, dandoti l'impressione di volerti convincere... a me questo atteggiamento da sui nervi, e trovandomi tra la voglia di ribattere sempre, e gli obblighi dettati dall'ospitalità, mi son forzata e spero di essere riuscita a non mostrarmi acida nelle mie risposte.
Non capisco, come la sorella di M., che è una persona così deliziosa, possa essersi trovata caratterialmente con uno così. Io se ci vivessi insieme, l'avrei già ammazzato! :-)
Però tutto sommato, siamo stati bene questi tre giorni, le inezie passano e si dimenticano ... fino alla prossima volta ;-)

venerdì 24 aprile 2009

24 Aprile

Oggi, il sole sembra voler giocare con le nuvole, l'aria è frizzantina e da una carica incredibile.
Oggi, uno dei miei nipotini compie 10 anni, gli voglio bene, ma ha dei comportamenti che io non sopporto, è troppo coccolato e glie le danno tutte vinte.
Oggi, arriveranno la sorella di M. ed il marito, fidiamo nel tempo clemente per questo fine settimana.
Oggi, è venerdì e domani non lavoro, buon 25 Aprile a tutti, il mio lo sarà di sicuro.

mercoledì 22 aprile 2009

Oggi ...

... c'è il sole! :-)

C’è il sole nei giardini di parole
che raccontano di me
quando ancora bambino
incominciavo ad andare
C’è il sole tra le tende colorate
e la frutta che era li
affacciata all’ estate
e alla mia allegria. C’è il sole..
E nel ricordo dell’inverno
delle corse alla scuola
con il cuore in gola
sempre un po’ in ritardo
Io che restavo li per ore a sognare
e a imparare quanto basta
per avere mal di testa
C’è il sole, forse proprio come allora
nei colori che tu accendi
quando appari improvvisa
e mi racconti l’amore
C’è il sole, nella mia malinconia
nel silenzio della stanza
nella luce distante
del sole quando tramonta
E nelle facce della gente
e nelle strade c’è il sole
che mi stringe il cuore
come mi stringevi tu
e mi ricordo un po’ di te
Perché il sole, è un amore che continua
anche quando non c’è più
C’è il sole nei giardini di parole
che raccontano di me
quando ancora bambino
incominciavo ad andare
C’è il sole, forse proprio come allora
quando al sole del mattino
tu apparivi improvvisa
e mi parlavi d’amore. C’è il sole..
Ed il sole non lo sa, che poi nel gioco del tempo
E dei sogni, nel gioco dei ricordi, negli amori assenti c’è il sole…

Testi Edoardo de Crescenzo

martedì 21 aprile 2009

20 Aprile

Malgrado la pioggia di questi giorni, c'è sempre qualcosa che allieta il cuore e gli occhi.

giovedì 16 aprile 2009

Il lavoro debilita l'uomo (e pure la donna)

Sarà la primavera, ma io, non ho assolutamente voglia di lavorare, mi piacerebbe svegliarmi, fare colazione (con già tutto pronto sul tavolo) ritornare a letto se mi viene un pò di sonnolenza, poi con calma lavarmi, vestirmi e bighellonare tra le cose che devo fare per casa e giardino, uscire e farmi una passeggiata, approfittando del sole (che oggi ha dato buca) ... e invece, no!
Mi tocca prepararmi la colazione, sparecchiare, lavarmi, vestirmi ed uscire per recarmi al lavoro, affrontare il traffico che si dirige verso la città, con i furbi e gli addormentati del giorno, e nel frattempo magari pensi a qualcosa da scrivere sul blog, poi incominci la giornata lavorativa, e quei bei pensieri, si liquefano, evaporando lentamente e vengono soppiantati dai problemi che devi risolvere, e nel retro cervello c'è sempre il pensiero di quello che potresti fare se non fossi impegnata con il lavoro, perchè il tempo a disposizione, una volta che hai staccato, è sempre troppo poco, una sera ti tocca la spesa, un'altra l'ufficio postale, e altre cosuccie, e l'energia che ti ritrovi a fine giornata è giusto quella (e a volte nemmeno) di preparare la cena, se ne hai voglia, altrimenti di prelevare dal frigo qualcosa a casaccio... no, non mi piace così!

martedì 14 aprile 2009

oggi è così...#2

La vita d'una persona consiste in un insieme d'avvenimenti di cui l'ultimo potrebbe anche cambiare il senso di tutto l'insieme.

Italo Calvino (1923-1985)

giovedì 9 aprile 2009

Pasqua 2009

Inutile dire che per tanti questa Pasqua non sarà serena ne tranquilla, spero solo che riescano a superare questi tragici eventi.
A voi bloggers, invece auguro di passare i prossimi giorni di festa con chi amate e in serenità, non importa dove. AUGURI

martedì 7 aprile 2009

Tulipani





La cosa strana è che anche sapendo che i vegetali, sono esseri viventi, e che i fiori aprono e chiudono le loro corolle al variare delle condizioni meteo e di luce, sia io che M. ci siamo meravigliati quando abbiamo visto i tulipani chiudere i loro petali quando incominciava ad imbrunire... adesso riesco a capire come un bambino che non ha mai visto una gallina viva non riesca a capacitarsi del fatto che i polli da vivi hanno le piume!

venerdì 3 aprile 2009

in evoluzione

La primavera è nell'aria e la sente anche il blog :-)

giovedì 2 aprile 2009

L'Australia e la Coca-cola

Accedendo alla mia e-mail, ho letto questo titolo:
Australia: Autority obbliga Coca Cola a correggere pubblicità.
Incuriosita sono andata a leggere direttamente alla fonte:

http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITMIE53101120090402

Sono contenta di aver letto questa notizia (anche perchè la giornata è cominciata col piede sbagliato e il diluvio che sta ancora venendo giù non la migliora di certo).
La mia impressione sull'Australia è positiva, a partire dalla politica sull'immigrazione per arrivare a cose del genere, certo il comportamento tenuto verso gli aborigeni non è stato corretto, ma sembra che stiano cercando di riparare.
In tutti i casi in Italia una cosa del genere non credo potrebbe mai accadere, anzi ho letto proprio ieri la notizia riguardante la possibilità di fare bibite "all'arancia" senza l'obbligo di usare nemmeno il 12% di succo d'arancia, ma utilizzando aromi artificiali e sintetici. (Recependo una legge europea, ma dico io gli europarlamentari sono ancora più corrotti dei loro colleghi che operano all'interno dei singoli stati, altrimenti come spiegare l'approvazione di cose del genere?)
Fortunatamente io schifezze preconfezionate e imbottigliate non ne uso, ma se le usassi dovrei incominciare a preoccuparmi e sul serio!

PS: Non c'entra niente con l'argomento trattato sopra... ma oggi alle ore 13:36 sotto la pioggia battente ho visto l'evoluzione della "mia" prima rondine del 2009. Per me è sempre un'emozione e il sorriso si è stampato sulla mia faccia!

mercoledì 1 aprile 2009

Aprile dolce dormire

Un pò è vero, sopratutto in questi giorni che non ha "alzato acqua da terra" anche se devo dire che con l'ora legale, visto che prima mi svegliavo intorno alle 6, praticamente adesso mi sveglio in orario per andare a lavoro.
Di novità non c'è ne sono, le rondini non le ho ancora viste, anche se incomincio a sentire le cince e a vedere le farfalle. Lunedì c'è stata una schiarita di un paio d'ore, e subito è arrivata alle mie orecchie la melodia dei volatili limitrofi al mio giardino.
Chiacchieravo con mia sorella, seduta in pieno sole, l'aria ancora limpida e frizzantina ne faceva apprezzare il tepore. Spero che riesca a venire da noi per Pasqua, e confido che sia bel tempo.
Il bollettino meteo preannuncia cattivo tempo fino a domani, poi dovrebbe iniziare a migliorare, speriamo che con tutto quest'umido stanno venendo su i funghi ;-)

sabato 28 marzo 2009

28 marzo

Tra poco è finito anche Marzo, e si avvicina Pasqua. Sta primavera sembra non volersi riscaldare, quà su son previste piogge da oggi a giovedì, ma io devo cominciare ad imbastire il mio orticello, e la cosa non mi fa piacere.
Sul lavoro, si profilano novità all'orizzonte, oltre alla certificazione in corso e per la quale stò scartabellando tra norme e manuali, la prossima settimana dovrebbe cambiare il "consiglio d'amministrazione" (se così vogliamo chiamarlo) e le voci di corridoio, dicono che c'è chi vuole ridurre il personale, perchè è un costo mantenerlo.
A parte il fatto che io mi fascio la testa solo dopo averla rotta, sta gente che parla forse non sà di cosa sta parlando, in tutto come dipendenti siamo in 5 di cui uno part-time, ed è già il minimo indispensabile, ma pensare di lasciarci a casa significa voler chiudere la ditta, o comunque farla affondare in breve tempo.
Vedremo come evolverà la situazione, al limite ho sempre il mio giardino qualcosa da coltivare che renda bene la troverò, che ne dite? ;-)

mercoledì 25 marzo 2009

Insalata di carciofi, trevigiana e noci

Ingredienti:
  • 200 g di trevigiana
  • 4 carciofi
  • 100 g di grana
  • 4 noci
  • 2 cucchiai di olio evo
  • Succo di un limone
  • Sale e pepe q.b.
  1. Mondate e lavate la trevigiana, tagliatela sottile e mettetela in un insalatiera.
  2. Pulite i carciofi divideteli a metà, togliete la peluria interna, lavateli, strofinateli con mezzo limone e tagliateli sottilissimi. Uniteli alla trevigiana, irrorate con succo di limone e mescolate.
  3. A questo punto unite i gherigli di noce spezzati grossolanamente e il grana ridotto a scaglie.
  4. Condite con sale, olio e una spolverata di pepe. Mescolate e servite subito.

martedì 24 marzo 2009

di domenica e lunedì #2

A meno di un mese dal trasloco, ormai questi due giorni stanno diventado una piacevole abitudine; adesso queste giornate sono impegnate a trovare la loro collocazione alle cose, alla cura del giardino e della casa.
Domenica, complice M. che aveva un impegno ho motato il tosaerba e il tagliabordi, poi mi son dovuta fermare, perchè non avevo una prolunga abbastanza lunga, e ho dovuto aspettare che M. passasse a comprarla, fortuna che il "Brico" è aperto anche di domenica. Così il pomeriggio l'abbiamo passato al sole, lavorando in giardino, sistemando alcune piante.
Adesso non mi resta che aspettare domenica prossima, per piantare con luna crescente i bulbi comprati, trapiantare il rosmarino e magari spostare le piantine di campanula azzurra che stanno spuntando.
Lunedì invece è riservato alla pulizia, che poi ti accorgi dopo che hai posato stracci e aspirapolvere che qualcosa ti è scappato, ma ormai sei passata ad altre priorità e pensi "lo faccio domani" ben sapendo che domani sei a lavoro e che il poco tempo che passerai in casa forse non basterà.
E così è iniziata un'altra settimana, la primavera e l'equinozio sono arrivati, tra tre settimane è Pasqua, tra 6 giorni avremo 1 ora di luce in più, e io devo tornare a lavorare che ho un sacco di cose da preparare.
Buona primavera a tutti :-)

venerdì 20 marzo 2009

Chi le ha viste?

Ormai ad un giorno dal entrata della primavera, mi aspetto di vederle da un momento all'altro




Rondini




Balestrucci


ma anche topini e rondoni (che fanno parte sempre della famiglia delle rondini), sperando che il decreto che permetterebbe di cacciare già dai 16 anni in tutte le stagioni, nelle proprietà private e nei parchi naturali, non passi!


per chi volesse, sul sito lipu c'è l'intera vignetta.

mercoledì 18 marzo 2009

Pensieri sparsi

L'ultimo w.e. è stato terribile!
Erano anni che non prendevo nemmeno un raffreddore, ma stavolta mi ha beccato in pieno e fortuna che ho i miei fidati amici ad aiutarmi, altrimenti starei ancora a casa col malditesta ed il naso che cola, oppure otturato.
Aver dimenticato la sensazione delle vie respiratorie bloccate, è stato tremendo, c'erano momenti in cui cercando di respirate normalmente, sentivo la sensazione di soffocamento, e allora mi ricordavo di respirare con la bocca, per poi ricaderci dopo 5 minuti.
Dal medico ci sono andata per il certificato di malattia, e non avendo altro di meglio (o peggio) da prescrivermi, mi ha dato dei prodotti da lui definiti "decongestionanti", mi son voluta fidare, anche se di questo signore non mi fido (è il classico medico della mutua, che ti riempie di prescrizioni e medicinali) e li ho comprati (farmaco da banco) leggo il bugiardino e scopro che sono antistaminici.
Ma dico io, per un rafffreddore forte (tre f son venute per quello ;-) ) si prescrivono gli antistaminici? Boh!
Ne ho preso solo uno, la sera di lunedì perchè non riuscivo a respirare, e la notte è stata tranquilla, ma al mattino avevo la bocca impastata, ma tanto lo sapevo visto che nella composizione c'è il lattosio.
Ho continuato con i miei rimedi naturali, e qualche strascico c'è ma in confronto a come stavo domenica, sono un fiore :-)
Il lavoro chiama, e visto che si stanno smuovendo le cose per la domanda di certificazione fatta più di un anno fà, mi conviene darmi da fare.
Un abbraccio a chi passa ...

venerdì 13 marzo 2009

13 marzo

Una settimana di sole quasi ininterrotto, dopo quella di pioggia di 2 settimane fà, sta facendo spuntare fiori dappertutto. Le aiuole lungo la strada sono zeppe di narcisi e fresie, il giallo ed il bianco si fondono insieme oppure formano chiazze ben definite, le forstizie ingentiliscono i giardini, mi piacciono quelle lasciate crescere "nature" lunghi rami che si spingono in alto per curvarsi verso la terra, di un giallo intenso, che durerà poco soppiantato dal verde del fogliame.
Il salice piangente si sta ricoprendo di foglioline, e te ne accorgi di giorno in giorno, diventano sempre più evidenti, altri arbusti presentano i loro fiori rosa, fiori che spuntano direttamente sul ramo...
Adoro la primavera, e malgrado non sia ancora entrata questo risvegliarsi della natura è il suo indizio più forte.
Nel giardino, impiantato da poco, ci sono pochi fiori di campo, veronica, centocchio, tarassaco. Dei bulbi piantati sta spuntanto un tulipano, mentre il rosmarino si sta coprendo di fiori violetti, è una gioia vederlo.
Avrei bisogno di giornate più lunghe, perchè aspettare la domenica per dedicarmi al giardinaggio è pesante ed angoscioso, ma la sera arriva ancora troppo presto, ed io ci arrivo sempre troppo stanca. Aspetterò anche io l'arrivo della primavera e a fine mese accoglierò con gioia l'introduzione dell'ora legale.

mercoledì 11 marzo 2009

Parafrasando...

"quando arriva la sera, l'energia è contata
o cucino i legumi, o ci famo una scopata"

... e non mi dite che non avete mai ascoltato questa canzone!

martedì 10 marzo 2009

di domenica e lunedì

Complice il sole, domenica mattina ci siamo dedicati al giardino:
  • tira via le piante della siepe seccate
  • spargi un pò di semi sulle "zelle" del prato
  • semina in una ciotola le campanelle azzurre
  • compra il compostatore per fare il compost
  • prepara il concime nell'annaffiatoio e innaffia la siepe
  • svuota i vasi dalle crassulacee morte
  • lava i suddetti vasi, e recupera l'argilla espansa
insomma, ci siamo divertiti e stancati. Poi a nanna presto, e lunedì:
  • sveglia tardi
  • pulizia delle camere sgombre
  • sistemazione di vestiti e varie
  • preparazione del pranzo
  • bollino blu alla macchina
  • sistemazione ammennicoli e libri
  • cena e a letto stanca e distrutta
almeno non ho il tempo di annoiarmi :-)
Un pò di foto


Il giardino (scorcio N-O)

Scorcio S-O



la cucina 1 parte

la cucina 2 parte

sabato 7 marzo 2009

7 marzo

Tanti auguri alla mia mamma per il suo compleanno.
Tanti auguri a tutte le mamme e a tutte le donne che passano di quì e che conosco per la giornata di domani.

giovedì 5 marzo 2009

Donne e Uomini

Cosa avrò fatto nella vita precedente per avere in questa la prerogativa di essere circondata da uomini, non riesco ad immaginarlo; fatto stà che sin dal triennio alle superiori, in una classe che già era misera (10 persone al terzo e 6 al quarto e quinto anno), mi son ritrovata ad essere l'unica donna, e per il carattere che ho non mi son fatta mai mettere i piedi in testa. Daltronde con i miei fratelli ho sempre fatto a botte senza lesinarle, ma a casa erano gli uomini ad essere in svantaggio numerico.
Poi con alterne vicende mi son ritrovata a lavorare magari con qualche collega di sesso femminile ma sempre in condizione di inferiorità numerica; e questo sopratutto quando si lavora in campi che sono prettamente di dominio maschile, porta svantaggi e non pochi attriti.
Per cominciare dal fatto che gli uomini pensino che le donne non capiscono una mazza di tecnologia e meccanica, che non gli piace prendere "ordini" da una donna e tante altre amenità.
Dove lavoro adesso (1 contro 3, perchè la segretaria non è nel mio stesso stabile) questi ometti hanno la pessima abitudine di andare ad orinare lasciando la porta del bagno aperta, sarà pure vero che gli voltano le spalle, ma a me sta cosa fa girare le scatole.
Qualche tempo fà ho affisso un cartello dove li invitavo gentilmente a chiuderla quella maledetta porta, ma oltre a non sortire effetto ieri mi son accorta che è stato tolto.
...e volete sapere perchè ieri me ne sono accorta, o ci arrivate da soli? Ero di fretta che dovevo uscire dall'ufficio per un pò di tempo, mi dico passo dal bagno e poi vado, e ti ritrovo il più vecchio dei miei colleghi che espletava i suoi bisogni, al chè ho sbottato "LA PUOI ANCHE CHIUDERE STA MALEDETTA PORTA, E CHE $°##&" poi ho deciso di uscire subito e fare quello che dovevo fare, altrimenti avrei potuto uccidere.
Al mio rientro, il più giovane dei miei colleghi, mi dice "Se ti serve il bagno è libero..." Non l'avesse mai detto, sono esplosa!
"LA QUESTIONE NON è IL BAGNO LIBERO, LA QUESTIONE è CHE DOVETE CHIUDERE QUELLA PORTA. MA PERCHè A CASA VOSTRA LA LASCIATE APERTA? E SE ANCHE FOSSE CI STA VOSTRA MOGLIE IN CASA E NON UN ESTRANEA! QUESTA è MANCANZA DI RISPETTO E DECENZA..." e giù, non sò quante glie ne ho dette.
Poi, giusto per alleggerire un pò il clima, gli dico (e nel frattempo erano arrivati anche gli altri due) "poi se non volete chiuderla, no problem, vorra dire che mi armo di cesoie e quando vi trovo lì le adopero, e dopo non accetto richieste di danni, ne da voi ne dalle vostre mogli".
Non c'è stata risposta da parte loro, e potrò solo dire a mia discolpa, che "CHI TACE ACCONSENTE"

martedì 3 marzo 2009

3 marzo

Il trasloco è avvenuto, ci sono ancora scatoloni da svuotare e sistemare, ma abbiamo preso possesso della nuova casa, che si sta impregnando della nostra essenza.
Il giardino al momento deve aspettare anche se alcune piante della siepe messa dal costruttore stanno miseramente morendo, siamo andati da un vivaista che dista 500 metri da casa, che ci ha detto di portargli una pianta per vedere se si tratta di una malattia, un parassita o semplicemente poca cura. Torniamo con la pianta e lui così gentile ci porta dal capo, che si dimostra stupido e scortese, apostrofandoci con un "... dovete portarle da chi ve le ha vendute, mica da me?" al nostro "ma volevamo solo sapere se si trattava di una malattia" risponde sommariamente "le piante hanno sofferto, c'è poco apparato radicale".
Il suo atteggiamento non è stato certo della persona che vuole farsi un cliente, perchè se pure c'è l'ha a morte col costruttore che le piante non le ha prese da lui, noi che cosa possiamo farci? Fatto stà che da lui, per quanto vicino eviterò di andarci.
Per il resto, tutto procede. Oggi sono a lavoro così mi riposo un pò dalle fatiche domestiche :-)

martedì 24 febbraio 2009

Aggiornamento

Sono stanca. Gli scatoloni ormai sono quasi finiti, mancano le utlime cose. Abbiamo deciso che per questi ultimi giorni usiamo piatti e bicchieri "usa e getta ". Da giovedì mi attendono 4 giorni di passione, confido nella presenza del sole.
Buona settimana a tutti, e sopratutto a me ;-)

venerdì 20 febbraio 2009

mercoledì 18 febbraio 2009

Work in progress #3

La cucina è montata e anche l'armadio.
L'idraulico sta facendo i collegamenti al lavello, lavastoviglie e cucina.
Oggi pm, vado per uffici a perfezionare il contratto dell'acqua e spazzatura.
Stasera preparerò altri scatoloni (ormai ho la casa invasa!)

martedì 17 febbraio 2009

Meno nove

Il tempo passa e tra soli 9 giorni suonerà la sveglia per l'ultima volta nella casa che abito adesso. Oggi M. è a casa con gli operari che montano la cucina, nel pomeriggio passerà anche il falegname che ha modificato un armadio e domattina và l'idraulico a fare gli allacci nella cucina.
Non stò più nella pelle, e sarei ancor più contenta se non avessi un cruccio per mio fratello e la sua famiglia.
In questo periodo, in cui a volte mi sembra di camminare sulle nuvole, la mia serenità mi fà sentire in colpa verso di loro.
Si stanno separando e sembra che lei si stia preparando a fare la guerra.
Mio fratello è sempre stato taciturno ed è difficile parlargli, in più abitando a 700 km di distanza posso fare ben poco, ma probabilmente potrei fare poco anche stando lì.
La cosa più brutta è che hanno due bambine, e saranno loro a subire le conseguenze se si scatena la guerra.
Lei la conosco da che aveva 14 anni, amica di mia sorella minore, solo dopo si è fidanzata con mio fratello.
So che non centro nulla con il loro rapporto di coppia, ma essere felice mentre loro non lo sono mi dà un pò d'ombra sul cuore.

venerdì 13 febbraio 2009

domani, 14 febbraio

Dal più profondo del cuore auguro alle persone a cui voglio bene che possano avere un futuro sereno, a volte accadono cose che non ci saremmo mai immaginato potessero accadere a noi e ci lasciano sconcertati ed addolorati.

Agli amici blogger e a chi passa di quà per caso, auguro una giornata serena e tranquilla insieme ai loro affetti (e non affettati), io domani lavoro, quindi festeggio dopodomani.

Buon San Valentino!

mercoledì 11 febbraio 2009

Testamento biologico

Roma, 10 feb. (Adnkronos Salute)
In Italia se ne parla da anni, ma la normativa sul testamento biologico ha trovato molti ostacoli sulla sua strada. Ora potrebbe avere una brusca accelerazione con l'epilogo del caso Englaro, che ha acceso i riflettori sulla lacuna legislativa esistente nel nostro Paese. Ma come e' regolata nel mondo la complessa materia del fine vita?
Negli STATI UNITI D'AMERICA, primi a regolamentare, esiste il 'Patient self determination Act', risalente al '91: è il Testamento biologico o Testamento di vita (Living will) nato a conclusione di un lungo confronto iniziato negli anni '70 nelle Corti supreme di vari Stati, nella Corte federale, e nella societa' civile. Oggi e' delineabile la seguente situazione: nutrizione e idratazione sono considerati trattamenti sanitari, non mezzi per il mantenimento della vita; il paziente cosciente e capace puo' rifiutare i trattamenti anche se di sostegno vitale; per quanto riguarda il paziente non piu' cosciente, va rispettato il suo rifiuto di terapie se espresso e documentato in condizioni di capacita'; se il paziente non piu' cosciente non ha espresso, in condizioni di capacita', una propria volonta' sulle cure, la decisione sulle scelte terapeutiche sara' presa da un fiduciario (substituted judgement), solitamente un familiare.
CANADA: a differenza degli States, non esiste una politica uniformatrice in materia di 'living will'. Solo in alcuni Stati, come ad esempio Manitoba e Ontario, le direttive anticipate di trattamento hanno valore legale. Negli altri, invece, ogni Provincia assume decisioni autonomamente e in maniera diversa.
AUSTRALIA: anche qui, come in Canada, manca una legge uniformatrice, tant'e' che e' in corso un acceso dibattito che vede tuttavia contrapposti coloro che vogliono una normativa che regoli il testamento biologico e i fautori dell'eutanasia, soprattutto per i malati terminali. Vi sono poi, anche in Australia, alcuni Stati che si sono dotati di una legge sul 'Living will', con provvedimenti che ricalcano la normativa statunitense.
In EUROPA non esiste ancora una disciplina sul Testamento biologico recepibile dagli Stati membri, alcuni dei quali, comunque, hanno adottato autonomamente normative in materia.
BELGIO: e' dal 2002 che nel piccolo Stato europeo e' prevista l'eutanasia, su richiesta esplicita del paziente. Ai cittadini viene riconosciuta anche la possibilita' di predisporre un testamento biologico con dichiarazioni anticipate di trattamento, scegliendo a quali cure sottoporsi e quali rifiutare.
DANIMARCA: con una legge sul 'living will' e' stata istituita un'apposita 'Banca dati elettronica', che custodisce le direttive anticipate presentate dai cittadini. In caso di malattia incurabile o di grave incidente, i danesi che hanno depositato il testamento medico - documento che ogni camice bianco e' tenuto a rispettare - possono chiedere l'interruzione delle cure e dei trattamenti e di non essere tenuti in vita artificialmente. Nel caso di sopravvenuta incapacita', il diritto del malato puo' essere esercitato dai familiari.
FRANCIA: la materia del fine vita e' regolamentata con una legge del 2005, che riconosce il principio di rifiuto dell'accanimento terapeutico e prevede che possano essere sospesi o non iniziati gli atti di prevenzione, indagine o cura che appaiano inutili, sproporzionati o non aventi altro effetto che il mantenimento in vita artificiale del paziente. E' riconosciuta la figura del fiduciario, da consultare nel caso il paziente sia incapace di esprimere le proprie volonta'. Se non c'e' direttiva, comunque, la scelta spetta ai medici.
GERMANIA: manca una norma ad hoc, ma il testamento biologico trova attuazione nella pratica e conferma nella giurisprudenza. La Corte Suprema federale, infatti, emise nel marzo 2003 una sentenza con la quale dichiarava la legittimita' e il carattere vincolante della 'Patientenverfuegung', termine tedesco che sta per volonta' del paziente, riconducendola 'al diritto di autodeterminazione dell'individuo'. Se non c'e' volonta' scritta, decide il giudice tutelare.
INGHILTERRA: realta' analoga a quella tedesca nel Regno Unito, dove il 'living will' e' riconosciuto fin dal 1993, da una consolidata giurisprudenza che ha anche fissato alcune condizioni per la validita' del testamento biologico. L'orientamento britannico su questo delicato tema si e' delineato soprattutto attorno al caso Blond, relativo a un paziente in stato vegetativo che veniva alimentato e idratato artificialmente, proprio come Eluana Englaro. I giudici decisero che i medici non avevano l'obbligo di somministrare trattamenti divenuti inutili a seguito della valutazione scientifica della condizione di vita del paziente e che, quindi, non erano rispondenti al suo 'migliore interesse'. Per cui se il paziente non era in grado di accettare o rifiutare i trattamenti e non aveva rilasciato in precedenza una dichiarazione di volonta' in materia, una volta informati i familiari, si poteva legittimamente procedere all'interruzione dei trattamenti.
OLANDA: e' notoriamente il primo Paese al mondo che, nel 2001, ha modificato il Codice penale per rendere legali, in alcune circostanze rigorosamente normate, sia l'eutanasia che il suicidio assistito dal medico. Questa normativa contiene anche la disciplina relativa al testamento biologico. Le dichiarazioni di volonta' possono essere sottoscritte anche da minori, purche' i genitori siano d'accordo se il minore ha fra i 12 e i 16 anni, mentre se ha fra i 16 e i 18 anni e' sufficiente che ne siano stati informati.
SPAGNA: le norme sulle dichiarazioni anticipate di volonta' in Spagna sono contenute all'interno di una piu' ampia legge sui diritti dei pazienti entrata in vigore nel 2003. E' dunque riconosciuta al cittadino maggiorenne la facolta' di manifestare anticipatamente e per iscritto la propria volonta' in merito a cure e terapie cui essere sottoposto, nel caso dovesse perdere la capacita' di esprimerle personalmente. Egli puo' inoltre nominare un suo rappresentante, dunque anche qui entra in gioco la figura del fiduciario, che puo' fungere da interlocutore con i medici per realizzare le sue volonta' ed evitare che ci sia accanimento terapeutico.