martedì 28 luglio 2009

Sono stanca

Siamo al 28 luglio, e mi toccano altre due settimane di lavoro, il fatto non sarebbe grave in se, se non fosse per la stanchezza, oggi va meglio perchè venerdì e sabato ho perso due giorni di ferie, e li ho passati quasi esclusivamente a riposare.
Finalmente ho trovato una shastuka nella zona dove vivo, e spero di riuscire a intraprendere un percorso che avrei già dovuto imboccare da anni, ieri la seconda seduta (veramente distesa :-DD) alla fine di quell'oretta sono quasi completamente rilassata, i dolorini dei punti trattati li ho cominciati a sentire ieri sera, ma niente di grave o insopportabile...
Il problema però è che ho poca voglia di fare le cose, e quindi mi limito a fare lo stretto indispensabile, con il risultato di sentire ogni tanto dei complessi di colpa ... però mi dico che non bisogna strafare, perchè se tiro troppo la corda, va a finire che si spezza e rischio di combinare guai.
Di conseguenza ho deciso che per le prossime due settimane adotterò un profilo basso, molto aerodinamico in modo tale che le cose scivolino via senza intoppi, poi dopo le ferie ne riparleremo.
;-)

7 commenti:

  1. Anche iooooooo..
    Ho scelto la stessa strada!!!
    Shiatsu a parte eh...


    un baciooooo :-)

    RispondiElimina
  2. Vero Andrea che in questo periodo o si fà così o si va in ferie?
    Un bacione a te, com'è andata a Milano? appena riesco passo da te. Saluti anche da M. :-)

    RispondiElimina
  3. Come ti capisco...
    Lo Shiatsu può davvero alleviare la stanchezza.

    RispondiElimina
  4. Benvenuto Heaven, vero, ma per lo shiatsu non è solo questione di stanchezza. :-)

    RispondiElimina
  5. Normalmente le ferie servono a ritemprare corpo e spirito.
    Cerca di staccare del tutto, Nadir: io non posso mai per una serie di ragioni, quindi continuo ad essere sempre una "donna sull'orlo di una crisi di nervi".
    :-(

    RispondiElimina
  6. Enne, spero di riuscirci :)

    RispondiElimina

Benvenuta/o
commenti, confidenze o pensieri sono ben accetti sempre che non siano offensivi o volgari.