venerdì 31 ottobre 2008

31 ottobre

Oggi per me è l'ultima giornata lavorativa della settimana, visto che domani è festa; quindi avrò tre giorni di pausa, e spero che il tempo migliori, perchè dopo il sole di ieri mattina, si è rimesso a piovere.
Da un decennio circa, quì in Italia hanno cominciato a festeggiare Halloween, ma a me non piace, non la sento mia, e perquanto non sia anti-americana, mi rifiuto di assorbire questa usanza, io voglio la mia tradizione, voglio il torrone e le melagrane; anche se non sono mai andata al cimitero per questa ricorrenza, il pensiero vola verso le persone a cui voglio bene e che non ci sono più, e fortunatamente sono ancora poche.

I ricordi si affollano e la tenerezza invade il cuore, un pò di tristezza e rammarico; è un miscuglio strano, che fa luccicare gli occhi...

16 commenti:

  1. Nemmeno io ho mai festeggiato (nè mai festeggerò) Halloween però in effetti, ora che ci penso non conosco tanto bene nemmeno la "nostra" tradizione..
    Cos'è questa storia delle melagrane?

    Un bacio e buona giornata (speriamo che passi in fretta!).

    RispondiElimina
  2. io mi festeggio come tutti i santi, altro che hallowwen

    RispondiElimina
  3. @Sole, da me si usa mangiare il torrone (quello bianco con le mandorle, lo conosci?) e le melagrane. Per il torrone non sò qual'è il motivo, probabilmente si rifà alla tradizione della "calza dei morti" contenente dolci e che viene data il 2 nomenbre. Per la melagrana, credo sia legato alla presenza dei tanti chicchi al suo interno, al loro colore ed al fatto che giungono a maturazione proprio in questo periodo.

    RispondiElimina
  4. E' un segno dei tempi, cara Nadir. Ma anche l'ennesimo escamotage consumistico che ci fa comprare zucche e pipistrelli pieni di cioccolatini.
    Sembra quasi carnevale.
    Io non festeggio di certo. Verso gli americani nutro sentimenti di neutralità, ma preferisco,come te,rivolgere un pensiero ai miei morti.
    Un bacio, e trascorri un buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. Ti comprendo...anche a me luccicano gli occhi se penso alle persone che non ci sono piu'...in tutti i sensi...

    Un abbraccio e l'augurio di uno splendido weekend...senza dolcetto o scherzetto!

    Kiss
    gg

    RispondiElimina
  6. sono con te, concordo!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. condivido, nemmeno a me piace, proprio neanche un pò

    RispondiElimina
  8. beh si, banale essere in sintonia e dirlo, scriverlo,ma certe volte proprio proprio non se ne può fare a meno.

    RispondiElimina
  9. e che siano tre giorni, che se te li devi ricordare siano di cose buone buone.

    dal perfetto sconosciuto, che almeno in questo primeggio.
    :)
    sorrisone.
    allegato e scritto.

    bello che non moderi

    ps

    RispondiElimina
  10. Non piace nemmeno a me per tanti motivi tra cui quello di denigrare cose serie per renderle ridicole, uno straccismo che coinvolge molte antiche tradizione di profondi valori, un modo come un altro per condizionare e non solo a scopo commerciale.
    Dalle mie parti quando l'acqua si scalda finisce per bollire :-)

    RispondiElimina
  11. le tradizioni vengono soppiantate dalle mode, ciao.

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti per essere passati.
    Benvenuti a libero, 2gemelle, e knoss.
    x libero, non modero perchè fino ad ora si sono affacciate solo persone educate ...

    RispondiElimina
  13. Anche a me Halloween non va a genio!!
    :-)

    Prendiamo le tradizioni degli altri e le nostre le lasciamo in cantina!!

    Un baciooooooo ;-)

    RispondiElimina
  14. Anche a me Halloween non sconfinfera granché, anche se ho imparato a conoscerlo quando Lollo faceva le elementari e l'insegnante di inglese spiegava l'origine di questa tradizione (che è poi celtica, come la nostra "festa dei morti", se non ricordo male).

    RispondiElimina
  15. @andrea, @alia, da qualche parte ho letto che la tradizione delle zucche illuminate da una candela proviene da un paesino italiano, da cui emigrarono molti verso gli USA. Portandosi dietro le loro tradizioni, che poi non solo hanno preso piede, ma sono state anche stravolte...
    Il culto dei morti, è comune a tutte le culture, non so se la nostra deriva dai celti, oppure da altro, per certo è qualcosa che esisteva e di cui la religione cristiana se ne è appropriata.

    RispondiElimina

Benvenuta/o
commenti, confidenze o pensieri sono ben accetti sempre che non siano offensivi o volgari.